Consigli di benessere





Condivido con voi 7 routine per la cura del corpo/mente che mi accompagnano da anni e che portano dei benefici profondi e duraturi sulla salute fisica e spirituale.


1. Abhyanga, oliazione del corpo - fondamentale nelle stagioni fredde (autunno ed inverno), soprattutto se si soffre di secchezza cutanea


2. Digiuno notturno - lasciar passare 12/14 ore tra la cena e la colazione


3. Digiuno ad intermittenza: 24 ore di digiuno una volta a settimana/mese


4. Pulizia della lingua con raschietto linguale (in acciaio) - mattina e sera, prima o dopo aver lavato i denti


5. Vapori vaginali - un toccasana per le donna


6. Doccia fredda - 30 secondi per risvegliare tutto il corpo


7. Clisteri anali - il rimedio dimenticato



A questo chiaramente si aggiungono una pratica di meditazione/osservazione quotidiana di almeno 5 minuti, e una pratica fisica, yin o yang in base alle necessità.


Ma vediamo i dettagli:

1. Abhyanga, oliazione del corpo


Una pratica fondamentale dell'Ayurveda, la medicina indiana. La pratico regolarmente ogni autunno ed inverno da qualche anno e posso assicurarvi che è la soluzione per tanti fastidi tipici della stagione invernale. Potete leggere tutto sulla oliazione del corpo nel mio articolo: Abhyanga, l'auto-massaggio ayurvedico: cos'è e perché praticarlo. L'oliazione è LA soluzione per il clima secco autunnale ed invernale, perché riscalda e lubrifica in profondità. Da fare in base alle necessità, a volta basta una volta a settimana, a volte è necessario tutti i giorni o a giorni alterni (per i Vata dosha).


2. Digiuno notturno


Potete leggere i benefici di questa pratica in: Non importa ciò che mangi, ma quanto tempo stai a digiuno. Una pratica che non mi stancherò mai di consigliare, fondamentale per mantenere vitalità nel corpo in salute e chiarezza nella mente!


3. Digiuno di 24 ore (o più)


La scienza occidentale conosce i benefici del digiuno ad intermittenza e questo viene consigliato come supporto a varie terapie. Il digiuno regolare di 24 ore complete o più (in cui bere solo acqua) permette al corpo di entrare in uno stato di chetosi, favorisce la morte di cellule che si nutrono di zuccheri (alcune cellule tumorali, ad esempio), aumenta la concentrazione e la chiarezza mentale. Difficile per alcuni dosha (come i Pitta) ma importante per la salute generale. Come con tutto, non bisogna essere troppo rigidi con se stessi: il digiuno di 24 ore non è consigliato durante i giorni di mestruazione più intensa, nei casi di grande stress fisico e mentale, e se semplicemente non è giornata! Uno dei motivi per cui se ne parla poco è che per fare il digiuno... non serve niente! Niente prodotti detox, costosi e alla moda. E' sul non fare. Un motivo in più per provare!


4. Pulizia della lingua con raschietto in acciaio (o altro materiale)


Utile per combattere e prevenire alitosi, pulire la lingua è importante quanto pulire i denti (c'è chi dice anche di più!). Controllando lo stato della lingua appena svegli la mattina, si possono notare eventuali cambiamenti che sono spesso sintomo di problemi fisici. Nelle medicine orientali la lingua è uno specchio del nostro stato di salute generale, e dalla lingua si possono diagnosticare vari disturbi relativi all'apparato digestivo, e non solo.

Il raschiamento della lingua è consigliato 2 volte al giorno, per circa 10x in maniera delicata partendo dalla base della lingua (o più vicino possibile): questo stimolerà anche il riflesso faringeo, che permette di espellere il muco accumulato durante la notte. La raschiatura aiuta infine a migliorare il senso del gusto.


5. Vapori vaginali


Per tutte le donne, i vapori vaginali dovrebbero essere un'abitudine, da fare almeno una volta al mese. Potete leggerne tutti i benefici nell'articolo: Yoni Steaming, Vapori Vaginali


6. Doccia fredda


Personalmente, questa è una pratica che riservo al periodo estivo. Però c'è chi ne trova beneficio in tutte le stagioni. Potete leggere tutto sulla terapia della doccia fredda in questo articolo: Terapia della doccia fredda.


7. Clisteri, o enteroclisma


Una pratica che in tempi anche recenti era abitudine in tutte le famiglie. Niente di troppo complicato, aiuta l'evacuazione con la semplice introduzione di acqua tiepida nel retto tramite una sonda specifica (che si può acquistare in farmacia). L'acqua stimola il riflesso di defecazione e ammorbidisce eventuali feci dure. Pratica importante per chi soffre di stitichezza. Potete leggere tutto in riguardo qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Clistere


Ricapitoliamo dunque:


Ogni giorno:

- Mattina e sera: Raschiatura della lingua

- 12/14 ore di digiuno tra cena e colazione

- 30 secondi di doccia fredda


Settimanalmente (o secondo necessità):

- Abhyanga, oliazione del corpo

- Clistere


Almeno una volta al mese:

- Digiuno di 24 ore o più

- Vapori vaginali

- Clistere


E come faccio a trovare il tempo per tutto questo?


Queste sono pratiche che, perché siano sostenibili, devono diventare una abitudine che non ci pesa. Ed entrano nella routine solo dopo averle praticate per certo periodo (dai 30 ai 120 giorni). Per iniziare, ci vuole disciplina, fiducia e determinazione. Se queste sono qualità con le quali generalmente non vi identificate ("Io non sono una persona disciplinata, non so pormi regole..." ecc ecc), iniziate ad auto-convincervi del contrario: siamo molto bravi a metterci i bastoni tra le ruote, e così facendo non usciamo dalle abitudini, i solchi (i samskara) nei quali siamo abituati a camminare... Ma "non possiamo raggiungere il nord se puntiamo la bussola verso sud".


NOTA: durante il giorno di digiuno di 24 ore, se praticato settimanalmente, vedrete quanto tempo in più avrete non dovendo preoccuparvi a cucinare, preparare il pranzo/cena, mangiare ecc. Potete sempre dedicare questo tempo alla oliazione, o a fare i vapori vaginali, alla meditazione, o alle persone care. Non è il "tempo" che ci manca in 16 ore quotidiane in cui siamo svegli, è la frammentazione del tempo causata dalla distrazione continua che ci fa sentire sempre di corsa. Rallentando i ritmi, dedicandovi alla cura del corpo/mente, vi stupirete come migliora la qualità della vita.


Se non sapete come iniziare, seguite il vostro intuito e scegliete una pratica a caso.


(Ovviamente, nulla accade per caso)


See you on the mat!


(Photo by Sharon Pittaway on Unsplash )

143 visualizzazioni

​© 2013-2020 by Caterina Allegra 

 

YOGA E NATURA IN SICILIA  |  sicilyoga@gmail.com  |  Tel: +39 320 314 62 16

SicilYoga è un marchio registrato - Numero deposito: 302019000030203 - (Ministero Sviluppo Economico)

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle