Le evoluzioni dell'Hatha Yoga: stili e scuole contemporanee (1/3)



(Lezione di Yoga al Times Square di New York, il 21 Giugno 2014, per celebrare il solstizio estivo).

La seguente lista comprende gli stili di yoga attualmente più in voga nel mondo occidentale, che pongono un accento particolare sulla pratica fisica (ma non solo e non sempre). Tutti gli stili "fisici" di Yoga derivano dall'Hatha yoga: possiamo dire che se l'Anusara, l'Asthanga e via dicendo sono i petali di uno stesso fiore, le radici, lo stelo, le foglie e anche il profumo di quel fiore sono Hatha Yoga.

Quando lo stile praticato in una lezione viene definito Hatha Yoga, ci si può aspettare una lezione con una sequenza di posture classiche e di base ed esercizi di respirazione.

Per una breve introduzione sull'Hatha Yoga, vedi qui.

Gli stili approfonditi in questo e nei prossimi articoli sono:

Stili e scuole contemporanee 1/3 (in questo articolo)

AcroYoga

Ananda Yoga

Anusara

Ashtanga

Bikram

Integral

Iyengar

Stili e scuole contemporanee 2/3

Jivamukti

Kundalini

Power

Restorative

Sivananda

Triyoga

Viniyoga

Stili e scuole contemporanee 3/3

Vinyasa flow

Yin yoga

Yoga Nidra

Yoga per bambini

Yoga in gravidanza

Yoga Therapy

Ovviamente ho solo menzionato alcuni degli stili più conosciuti o di cui si parla di più al momento nel mondo Occidentale e questa lista non intende essere esaustiva. Ho compilato questa lista per dimostrare come esistano tanti stili di Yoga da soddisfare tutte le personalità: se avete provato uno stile, e non vi è piacuto, potete sempre provare qualcos'altro, ce n'è davvero per tutti i gusti!

Tranne alcuni casi, per insegnare gli stili di Yoga menzionati in questo e nei prossimi articoli sono richiesti una serie di studi che possono essere brevi (un corso di un tot. di ore) o molto lunghi (vari anni di studi e apprendistato sotto la guida di maestri certificati). Tutti gli "insegnanti di Yoga" dovrebbero aver seguito comunque un corso per diventare insegnati della durata di almeno 200 ore, certificato da un ente riconosciuto a livello nazionale o internazionale. Tra i più rinomati a livello internazionale si può menzionare il Yoga Alliance. Assicuratevi che l'insegnante da cui prendete lezioni sia adequatamente accreditata, specialmente se vanta di seguire stili o scuole specifiche come l'Ashtanga o il Iyengar Yoga.

AcroYoga

Storia e origini: Acro-yoga è una pratica fisica che unisce yoga ed acrobatica. Ci sono due scuole di Acroyoga: 1) Acroyoga Montreal, guidato da Jessie Goldberg e Eugene Poku, usa il termine acroyoga dal 1999 e riunisce acrobatica, yoga e danza/performance. 2) Acroyoga Inc., fondato in California da Jason Nemer e Jenny Klein ed è stato etichettato come acroyoga nel 2006. Quest'ultimo unisce acrobatica, yoga e Thai Massage.

Filosofia e principi: Sviluppando equilibrio, allineamento, comunicazione e capacità di sorridere, L'AcroYoga porta a sperimentare i ruoli intercambiabili della "Base" e del "Flyer". Le posture Yoga vengono eseguite in "volo", sostenuti dalle gambe e dalle braccia della Base che ricevendo il peso del Flyer con armonia e grazia, agevola il passaggio tra una posizione e l'altra dando vita a sequenze spettacolari. Quando le prime basi tecniche necessarie a sostenere il partner sulle proprie gambe e braccia sono acquisite, è possibile praticare numerose manovre di Thai Massage in "volo". Questo è il momento in cui l'Acrobatica diventa uno strumento per sfruttare il peso corporeo e la forza di gravità al fine di allungare e sciogliere i muscoli e creare spazio e relax nelle giunture

Cosa aspettarsi da una lezione: Una tipica sessione di Acroyoga può includere: lo studio delle posture, i "fondamentali", i concetti base, gli esercizi preparatori e lo scambio di thai massage e fly thai massage.

Ulteriori info: www.yoga-acrobatico.it

Ananda Yoga

Storia e origini: Ananda Yoga è un sistema di Hatha Yoga fondato tra il 1940 e il 1950 da Kriyananada, discepolo di Paramahansa Yogananda, che basò questo stile di Yoga sugli insegnamenti di Kriya Yoga di Yogananda. Per una descrizione del Kriya Yoga, vedi qui.

Filosofia e principi: l'Ananda Yoga usa le posture e il pranayama per risvegliare e controllare le energie sottili all'interno di se stessi, in particolare le energie dei chakra. Il suo scopo è quello di utilizzare queste energie per armonizzare il corpo, elevare la mente e, soprattutto, per sintonizzare se stessi con degli alti livelli di consapevolezza.

Cosa aspettarsi da una lezione: Una caratteristica unica di questo sistema è l'uso di affermazioni silenziose durante le posture, per lavorare in modo più consapevole con le energie sottili. L'Ananda Yoga è un'esperienza piuttosto introspettiva, non una pratica atletica. Uno degli obiettivi principali della pratica fisica è quello di preparare per la meditazione profonda.

Ulteriori info: www.anandayoga.eu e www.ananda.it

Anusara

Storia e origini: L'Anusara Yoga è un sistema di Hatha Yoga moderno fondato da John Friend nel 1997. Il concetto di base è che la vita è un dono che siamo invitati a ricordare e celebrare nella nostra pratica yoga. Anusara significa "fluire con grazia", ​​"andare con il flusso", "ascoltare il tuo cuore".

Filosofia e principi: L'Anusara Yoga si basa sulla filosofia tantrica e sul principio di vedere sempre il lato buono in tutto e tutti. E' uno stile popolare ed in rapida crescita. L'obiettivo della pratica è di provare beatitudine e gioia nello yoga e nella vita quotidiana. Sottolinea i "Principi Universali di Allineamento" come base di tutte le posture. Questi principi sono importanti linee guida su come allineare corpo, cuore e mente in modo da offrire integrazione ed apertura e promuovere forza e benessere.

Cosa aspettarsi da una lezione: Molti insegnanti insegnano in stile vinyasa (creativo) mantenendo alcune posture "chiave" per dei tempi più lunghi. Una pratica fluida consente di connettersi al respiro e il respiro serve da guida nella pratica delle posture. Il mantenere le posture chiave serve a dare una spiegazione dettagliata dei principi di allineamento e a collegarsi con l'intenzione spirituale della pratica. Grazie ai principi universali di allineamento, l'Anusara Yoga è ideata per studenti di qualsiasi livello o abilità. Ci sono più di 250 pose incluse nell'Anusara Yoga, ma non ci sono set di posture fisse. La maggior parte degli insegnanti di yoga terminano la classe con una meditazione/rilassamento. Come parte del concetto positivo dell'Anusara Yoga, insegnanti e istruttori generalmente non "aggiustano" le posture dello studente, in termini di allineamento, ma piuttosto istruiscono il corretto utilizzo dei principi di allineamento per consentire a ciascuno di sviluppare la pratica per conto proprio.

Ulteriori info (in inglese): www.anusarayoga.com

Ashtanga

Storia e origini: L'Ashtanga yoga è un sistema di yoga che la tradizione indica come derivante da un antico manoscritto chiamato Yoga Korunta. Il testo del Yoga Korunta fu trasmesso a Sri T. Krishnamacharya intorno al 1900, il quale poi lo trasmise al suo allievo Sri K. Pattabhi Jois (1915-2009). Jois usò questo testo come base per creare il sistema dell'Ashtanga Vinyasa Yoga, che iniziò ad insegnare nel 1948. Il nipote di Jois R. Sharath ora guida l'Istituto Shri K. Pattabhi Jois Ashtanga Yoga a Mysore, India. E' uno degli stili di Yoga più praticati al mondo.

Filosofia e principi: La parola sanscrita Ashtanga si traduce come "otto arti", riferendosi agli otto rami dello yoga come indicati da Patanjali negli Yoga Sutra (vedi qui). Secondo Pattabhi Jois la pratica fisica quotidiana è necessaria per rendere il corpo forte e sano e permettere alla mente di essere costante e controllata. L'Ashtanga Yoga si compone di sei "serie" (primaria, intermedia e quattro serie avanzate) ciascuna delle quali ha un ordine fisso di posture. Tradizionalmente questo è insegnato in uno stile "Mysore" dove lo studente apprende le sequenze poco a poco sotto la guida personalizzata di un insegnante, progredendo sulla postura successiva solo quando si è pronti. Centrale per la pratica è il respiro Ujjayi. Questo respiro, profondo e udibile, aiuta lo studente a mantenere l'attenzione sulla respirazione. L'Ashtanga Yoga è praticata anche con l'uso dei bandha: mula bandha, uddiyana bandha e jalandhara bandha. Questi sono serrature o valvole che aiutano a dirigere l'energia nel corpo e creare stabilità.

Cosa aspettarsi da una lezione: L'Ashtanga è una forma di yoga molto dinamica ed atletica. I principianti possono iniziare seguendo una classe guidata in cui si inizia dalle prime posture della prima serie, per terminare con le posture di chiusura. Nelle classi guidate l'insegnante può talvolta saltare posture a seconda della lunghezza di classe e del livello degli studenti.

Ulteriori info: www.astanga.it

Bikram

Storia e origini: fondato da Bikram Choudhury, nato a Calcutta, che ha introdotto il questo stile negli Stati Uniti nel 1971. Il Bikram Yoga College of India, a Los Angeles, funge da quartier generale.

Filosofia e principi: Questa pratica è ideata per far lavorare intensamente il corpo e richiede una completa concentrazione mentale. L'obiettivo generale è quello di creare un corpo e una mente in forma, permettendo di unire così il sé fisico con il sé spirituale.

Cosa aspettarsi da una lezione: Il Bikram è una pratica estremamente intensa a livello fisico. Le sale in cui si pratica sono riscaldate a 40°C. Le lezioni sono composte 26 posture, sempre con la stessa sequenza: 45 minuti per le posture in piedi e 45 minuti per le posture a terra. Attrae chi cerca un intenso workout fisico senza dover pensare troppo agli aspetti spirituali delo yoga.

Ulteriori info: bikramyoga.it

Integral

Storia e origini: con il termine Integral Yoga ci si può riferire a due diversi stili di yoga: uno è lo Yoga insegnato da Sri Aurobindo (chiamato anche Purna Yoga o yoga supermentale) agli inizi del 1900, mentre l'altro è lo stile insegnato da Swami Satchidananda dal 1966 in poi, che ha depositato il marchio del termine "Yoga Integrale" negli Stati Uniti nel 1977 (il marchio è attualmente detenuto dal Satchidananda Ashram - Yogaville). Il più comune ai giorni nostri è l'Integral Yoga come insegnato da Swami Satchidanda e qui verrà trattato questo stile.

Filosofia e principi:Swami Satchidananda ha descritto Integral Yoga come "(...) una combinazione flessibile di metodi specifici volti a sviluppare ogni aspetto dell’individuo: fisico, emotivo e spirituale. E’ un sistema scientifico che integra i vari approcci dello Yoga (Hatha, Bhakti, Raja, Japa, Karma e Jnana) con il fine di accompagnare l’individuo ad uno sviluppo completo e armonico".

L’obiettivo di un Integral yogi è avere un corpo flessibile, una mente tranquilla e una vita dedicata.

Cosa aspettarsi da una lezione: una pratica gentile basata sul canto, posture, rilassamento profondo, pratiche di respirazione e meditazione.

Ulteriori info: www.integralyoga.it

Iyengar

Storia e origini: l'Iyengar Yoga è stato fondato da B.K.S. Iyengar (1918-2014) negli anni '70. Iyengar è stato uno dei primi studenti di Sri T. Krishnamacharya, il quale viene spesso definito come "il padre dello yoga moderno". Iyengar è stato tra i primi promotori dello Yoga in India e nel mondo, stimolando l'interesse per la pratica basandosi su una profonda conoscenza del corpo e della mente.

Filosofia e principi: una scuola molto rinomata in Occidente, l'Iyengar Yoga è una forma di Hatha Yoga che pone l'accento sulla precisione e l'allineamento nello svolgimento della postura e sul controllo del respiro. Lo sviluppo della forza, mobilità e stabilità si ottiene attraverso le posture. B.K.S. Iyengar ha sistematizzato oltre 200 posizioni di yoga classico e 14 diversi tipi di Pranayama. Questo aiuta a garantire che gli studenti progrediscano gradualmente passando dalle posture più semplici a quelle più complesse e sviluppare mente, corpo e spirito passo dopo passo. L'Iyengar Yoga fa spesso uso di oggetti come cinture, blocchi e coperte, come aiuti nell'eseguire le posture. L'Iyengar Yoga si basa saldamente sui tradizionali otto rami dello Yoga come esposti da Patanjali nel Yoga Sutra.

Cosa aspettarsi da una lezione: Per i principianti, l'obiettivo primario è quello di comprendere l'allineamento e la struttura di base delle posture, e di acquisire una maggiore consapevolezza fisica, forza e flessibilità. Spesso vengono praticate solo alcune posture per esplorare le azioni sottili necessarie per padroneggiare un corretto allineamento. Le posture possono essere modificate con degli attrezzi, rendendo la pratica accessibile a tutti.

Ulteriori info: www.iyengaryoga.it

#acroyoga #ashtanga #anusara #bikram #integral #iyengar

76 visualizzazioni

​© 2013-2020 by Caterina Allegra 

 

YOGA E NATURA IN SICILIA  |  sicilyoga@gmail.com  |  Tel: +39 320 314 62 16

SicilYoga è un marchio registrato - Numero deposito: 302019000030203 - (Ministero Sviluppo Economico)

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle