Come non diventare VOMIT (Vittima della Medical Imaging Technology)!



tratto dal VOMIT poster sample 2014

Procedure di “medical imaging”come radiografie, ultrasuoni, TAC e risonanze magnetiche

possono essere molto utili per individuare gravi patologie come fratture, lussazioni, lesioni del midollo spinale, ecc. Tuttavia, una volta che il medico ha escluso problemi "gravi", i risultati minori non servono a spiegare la maggior parte di fastidi e dolori. In realtà, non solo la maggior parte dei risultati di imaging sono inutili, ma vari studi scientifici sostengono che sono addirittura dannosi dal punto di vista psicologico. Soprattutto quando i risultati dicono ai pazienti che hanno l'artrite, patologie degenerative del disco, ernia del disco, strappi tendinei, ecc. Ogni giorno migliaia di pazienti in tutto il Canada diventano VOMIT (Victim of Medical Imaging Technology - Vittima di Medical Imaging Technology). Coloro che diventano un VOMIT hanno dimostrato più visite mediche, dolore più a lungo, più disabilità, ed un minore senso di benessere.

Seguono dunque alcune informazioni importanti per quanto riguarda il medical imaging dei quali bisogna essere consapevoli per evitare di diventare un altro VOMIT.

ZONA LOMBARE

Studi scientifici hanno dimostrato che la degenerazione di dischi intervertebrali lombari è presente nel 40% degli individui di età inferiore ai 30 e presente in oltre il 90% in quelli di età compresa tra 50-55. Un altro studio ha dimostrato che tra giovani adulti in salute in età compresa tra 20-22 anni, senza mal di schiena, il 48% aveva almeno un disco degenerato, e il 25% aveva un’ernia del disco.

I medici del dipartimento di Neurochirurgia presso l'Università della California sconsigliano fortemente l'uso di routine della risonanza magnetica per la lombalgia in quanto non hanno trovato alcun legame tra cambiamenti degenerativi visti su radiografie o risonanze magnetiche e lombalgia.

TRADUZIONE: Non entrare in panico se il tuo x-ray o MRI mostra "problemi" con i dischi; sono semplicemente NORMALI cambiamenti che avvengono a partire dall'età di 20 in poi.

ZONA TORACICA

Studi di risonanza magnetica di adulti sani senza storia di dolore alla schiena (superiore o inferiore) hanno dimostrato che il 47% aveva degenerazione del disco, il 53% protrusione discale e il 58% lacrime anulari nella loro colonna vertebrale toracica. Sorprendentemente, il 29% di questi adulti in salute aveva anche un rigonfiamento del disco che stava effettivamente deformando e premendo il midollo spinale, e neanche lo sapeva.

TRADUZIONE: Non ti preoccupare se il tuo x-ray o MRI mostra "problemi" con i dischi; sono semplicemente risultati comuni e NORMALI.

ZONA CERVICALE

Uno studio di risonanze magnetiche su adulti e anziani in salute ha scoperto che il 98% di tutti gli uomini e le donne senza alcun dolore nella zona cervicale aveva "cambiamenti degenerativi" nei loro dischi cervicali. Uno studio di 10 anni ha messo a confronto le risonanze magnetiche di persone in salute con quelle di persone con lesioni da colpo di frusta. Le risonanze magnetiche effettuate immediatamente e dopo 10 anni hanno dimostrato che tre quarti delle persone (sia quelle in salute sia quelle che avevano subito il colpo di frusta) avevano protrusioni discali nella zona cervicale.

TRADUZIONE: La grande maggioranza di adulti sani presenta degenerazione discale (artrite) e protrusioni discali cervicali come parte del normale processo di invecchiamento! Pertanto una lieve artrite cervicale o protrusioni discali moderate non possono assolutamente essere una spiegazione ragionevole i dolore cervicale, altrimenti il 98% delle persone avrebbe dolori cervicali!

ARTICOLAZIONE DELL'ANCA

Esiste solo una debole associazione tra la riduzione dello spazio articolare visto su radiografie all'anca ed i sintomi effettivi. Uno studio ha dimostrato che il 77% di giocatori di hockey in salute, senza dolori all'anca, mostravano anomalie all'anca e alla regione inguinale nelle loro risonanze magnetiche.

TRADUZIONE: Non fatevi prendere dal panico se le vostre radiografie o risonanze magnetiche mostrano protrusioni o usure cartilaginee; NON sono sempre causa di dolore permanente o disabilità.

SPALLE

Studi di risonanze magnetiche su adulti che non hanno alcun dolore alla spalla mostrano che il 20% ha una parziale lacerazione della cuffia dei rotatori (muscoli e tendini usati nella rotazione della spalla) e il 15% ha una lesione totale! Inoltre, nelle risonanze magnetiche di un gruppo di persone oltre i 60 anni che non avevano mai avuto dolori o incidenti alla spalla, il 50% (la metà) di loro mostravano lesioni alla cuffia dei rotatori, e non ne sapevano nulla. Uno studio su dei lanciatori di baseball professionisti ha mostrato che il 40% di loro aveva lesioni sia parziali sia totali nella cuffia dei rotatori ma non aveva nessun dolore durante il gioco e sono rimasti senza dolore anche 5 anni dopo lo studio.

TRADUZIONE: Non ti preoccupare se nella tuo ecografia e/o risonanza magnetica appaiono lesioni nella cuffia dei rotatori Questi NON sono necessariamente associati al dolore alla spalla!

PIEDI

Anche se vi è un'associazione tra fascite plantare e sperone calcaneare, va detto che il 32% delle persone senza dolore a piedi o tallone ha un sperone calcaneare visibile nelle radiografie.

TRADUZIONE: Un terzo di tutte le persone hanno uno sperone calcaneare e non hanno alcun dolore!

GINOCCHIO

Gli studi hanno dimostrato che quando vengono sottoposti a radiografie, fino al 85% degli adulti senza problemi o dolori alle ginocchia presentano artrite nelle ginocchia. Ciò significa che vi è una scarsa correlazione tra il grado di artrite visto nelle radiografie e dolore reale.

In effetti, uno studio ha dimostrato che il 48% dei giocatori di basket professionisti sani aveva una lesione meniscale (cartilaginea) nelle loro risonanze magnetiche del ginocchio.

TRADUZIONE: Non fatevi prendere dal panico se le radiografie o le vostre risonanze magnetiche del ginocchio mostrano degenerazione, artrite o lieve lesione cartilagine: è NORMALE!

Per la bibliografia completa degli studi scientifici rimando a questo poster, da cui è tratto l’articolo:

http://colpts.com/wp-content/uploads/2014/05/VOMIT-Poster-2014-SAMPLE.jpg

#erniadeldisco #colonnavertebrale #radiografie #risonanzamagnetica

44 visualizzazioni

​© 2013-2020 by Caterina Allegra 

 

YOGA E NATURA IN SICILIA  |  sicilyoga@gmail.com  |  Tel: +39 320 314 62 16

SicilYoga è un marchio registrato - Numero deposito: 302019000030203 - (Ministero Sviluppo Economico)

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle